Criteri d'accesso

Le modalità d’ingresso in struttura sono evidenziate nell' art. 2 del Regolamento interno. L’Ipab “Umberto ed Alice Tassoni” ospita anziani e disabili autosufficienti e non autosufficienti.

La richiesta di ammissione va inoltrata presso l’ufficio dell’assistente sociale previo appuntamento da concordare telefonicamente allo 0445 951087 interno 1 nei seguenti giorni ed orari :

lunedì, venerdì dalle ore  9.00 alle ore 13.00

mercoledì, giovedì dalle ore  13.30 alle ore 18.00

oppure scrivendo una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

L’ammissione della richiesta è preceduta da un colloquio informativo tra il Responsabile degli ingressi (Assistente sociale dell’Ente) ed i famigliari e/o l’utente stesso durante il quale vengono illustrati la struttura, la sua organizzazione, i servizi offerti e i costi.

In questa fase preliminare si compila la domanda, viene firmata l’informativa riguardo alla legge sulla Privacy, consegnata la scheda di rilevamento medico/sanitario che deve essere riportata compilata dal medico curante e il foglio riepilogativo del costo del servizio.

Attraverso il colloquio iniziale si fa una prima approssimativa valutazione della condizione psico fisica dell’utente.

Nel caso di una condizione di non autosufficienza si provvederà alla richiesta di una Valutazione U.V.M.D., presso il distretto sanitario di riferimento oppure si recupera la scheda S.V.A.M.A., nel caso in cui la procedura sia già stata attivata.

Gli utenti valutati dalle U.V.M.D. entrano in un progetto assistenziale che prevede anche l’ingresso in strutture residenziali attraverso una graduatoria generale gestita dall’U.L.S.S.

La domanda di ingresso per gli utenti autosufficienti e parzialmente autosufficienti sarà invece valutata dalla Direzione dell’Ente che al fine di determinare le priorità di accoglienza con un relativo punteggio tiene conto della residenza, delle risorse familiari, delle condizioni socio - abitative, del tempo di attesa.

Nel momento in cui l’Ente è in grado di effettuare l’accoglimento, l’ospite, o in sua vece, un famigliare, dovrà sottoscrivere una impegnativa di garanzia di pagamento della retta, e consegnare al Responsabile degli ingressi (Assistente sociale dell’Ente) i seguenti documenti:

  • tessera sanitaria
  • carta identità
  • autocertificazione di residenza e stato famiglia
  • codice fiscale
  • tessera elettorale
  • verbali o domande di invalidità
  • prescrizioni di ausili (compresa fornitura panni)
  • mod CUD
  • 1 foto tessera
  • referti medici  e documentazione sanitaria precedenti l’ingresso

Nello stesso tempo il Responsabile degli ingressi (Assistente sociale dell’Ente) si accorderà per il giorno effettivo dell’entrata, darà  istruzioni per la gestione della biancheria personale, il foglio descrittivo del corredo, una copia del Regolamento interno e la Carta dei Servizi.